Con grande piacere informiamo del successo riscosso dall'iniziativa organizzata da Flyrad in collaborazione con il Gruppo Comunale di Protezione Civile e con il patrocinio del Comune di Galbiate e del Comando di Polizia Locale di Galbiate.

L’evento, tenutosi nel corso della serata del 17 dicembre, ha visto la presenza di un pubblico molto interessato che ha partecipato attivamente a tutte le fasi dell'incontro.

Dopo i saluti da parte delle istituzioni, si è entrati nel vivo dei lavori con un intervento di Crew Resource Management strettamente legato agli aspetti della “Situation Awereness”, ossia della capacità di prestare attenzione agli elementi significativi presenti nell’ambiente circostante e nel saperne valutare i rischi e le opportunità positive offerte nell’immediato e nella proiezione futura. Il pubblico ha toccato con mano come sia facile cadere nella “inattentional blindess” (ossia nella cecità dovuta all’osservazione di solo una parte dello scenario che si presenta davanti agli occhi), nel fenomeno del tunnel cognitivo e nelle trappole dell’aspettativa.

Di seguito sono stati illustrati gli sviluppi delle attività della Protezione Civile a partire dall’evento catastrofico occorso in Valtellina nel 1987 fino ad arrivare ai giorni nostri e l’influenza del cambiamento politico-istituzionale del nostro paese sull’organizzazione. Grazie all’uso di modellini, sono poi state descritte le parti principali di un elicottero, i principi base del volo di una macchina ad ala rotante e i rischi ai quali ci si espone avvicinandosi.

E’ stata posta enfasi sulle modalità d’allestimento delle aree di atterraggio non preparate. Dagli elementi per la loro individuazione a quelli per la realizzazione e la messa in sicurezza delle aree di atterraggio e di manovra, nonché le modalità per ricavare un’area d’atterraggio da un campo sportivo, da una piazza, da una strada o da un campo.

Non poteva mancare l’illustrazione delle norme di sicurezza da adottare quando si è a terra e dei rischi legati alla presenza degli elicotteri (come avvicinarsi ed allontanarsi, quali sono i settori pericolosi, come gestire gli imbarchi dei passeggeri e come disporre gli automezzi eventualmente presenti, ecc.).

Infine si è parlato delle condizioni meteorologiche e del influsso sulle operazioni. Gli istruttori hanno fornito strumenti utili e pratici per consentire di inquadrare la situazione e poter trasmettere al centro di controllo i dati che saranno utili ai piloti per determinare la fattibilità e la sicurezza del volo.

L’analisi critica ed oggettiva dei questionari distribuiti al pubblico ha suffragato la sensazione iniziale di ottima riuscita della serata. Da più parti si è levata la richiesta di ripetere l’evento durante il corso dell’anno prossimo. Flyrad farà tutto il possibile per accontentare questo desiderio, forte del sostegno dei partecipanti, del Gruppo Comunale di Protezione Civile, del Comando di Polizia Locale e del Comune di Galbiate.

IMG-20141221-WA0007sm

 Gli Istruttori di Flyrad che hanno tenuto la conferenza:

il com.te Franco Pescali (sotto) e l'ing. Marco Citterio (sopra)

IMG-20141221-WA0010sm